18 Luglio - Sito 2019

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 


18 luglio 2019, ore 21, Cortile di Palazzo Grossi
Castiglione di Ravenna
 
 
Hortus deliciarum
Concerto botanico
 
 
Progetto Hortus

Luca Piccioni, voce, liuto, chitarra barocca;
Pietro Modesti, cornetto;
Ludovico Mosena, ghironda e fiati;
 Massimiliano Dragoni, salterio e percussioni
 Fabio Cavalli, testi, immagini e recitazione

 
"Concerto botanico" racconta il rapporto  tra musica e natura, che scorre come un filo rosso dal seme e dai fiori allo strumento, dalle resine alla pece, e si concretizza in un caleidoscopio di forme che l'arte prende dalla natura: come lo strumento racconta la natura, cosi' esso stesso ne e' il risultato. Uno strumento in particolare narra da protagonista l'evoluzione dei repertori che trattano l'universo botanico dal Medioevo all'epoca barocca: la ghironda, dotata di una ruota azionata da una manovella che sostituisce il tradizionale arco e che sfrega le corde senza mai interrompere il suono, creando un suono tipico e riconoscibile. Da sempre presente sia nel mondo colto che nella tradizione orale della musica occidentale a partire dai suoi avi, la synphonia e l'organistrum, si e' evoluta fino a giungere ai nostri giorni. Accanto ai brani musicali dedicati allo strumento, alcuni testi storici racconteranno il rapporto tra l'ars musica e la natura.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu